Curriculum Vitae

Matteo Nardi

8 Settembre 1991

Inizio superiori

Fine superiori

Inizio universitá

Fine universitá

Olimpiadi dell'informatica

Triennale di informatica a Bologna

Laurea, 110L

Cerco lavoro

Web

Attualmente la mia principale area di interesse é il web, dove sviluppando Dyanote ho fatto molta esperienza sui framework AngularJS per JavaScript e Django per Python. Conseguentemente conosco bene un sacco di strumenti e tecnologie utili per il front-end development (jQuery, bootstrap, grunt, LESS, Node, ecc.). Dovendo fare tutto da solo ho imparato ad avere a che fare anche con diverse problematiche di deploy e i servizi di cloud-computing Heroku, Amazon S3 e AppEngine.

So usare PHP e Wordpress.

Conoscenze precedenti

Prima di dedicarmi al web mi interessavo alle applicazioni desktop. Conosco benissimo C (grazie alle olimpiadi dell'informatica) e bene il C++, in particolare ho utilizzato le librerie Qt quando, qualche anno or sono, cercai di contribuire a KDE.

Conosco C# e mi piace molto. L'ho utilizzato su Mono insieme alle librerie Gtk per sviluppare un'applicazione per giocare a dama, che ha anche un algoritmo di intelligenza artificiale.

Altri linguaggi coi quali ho avuto esperienza sono: Java, Go, Scheme, Pascal.

Autodidatta

Sono un autodidatta e mi piace molto impare da solo ad usare nuove tecnologie.

Oltre alle cose giá elencate i miei argomenti di interesse sono:

  • Architettura del software, programmazione ad oggetti, eleganza del codice.
  • Usabilitá del software e design di interfacce usabili.
  • Free Software, in particolare le comunitá di Ubuntu, Mono, KDE e GNOME.

Olimpiadi dell'informatica

Mario Draghi mi consegna il premio della Banca d'Italia

2009

Il quarto anno delle superiori ho partecipato alle Olimpiadi dell'informatica: dopo aver superato la selezione scolastica, alle regionali mi sono posizionato fra i primi 20 in Italia. Grazie a questo risultato sono stato inserito nei "Probabili Olimpici": una ventina di ragazzi fra i quali il comitato sarebbe andato a scegliere i 4+2 che abrebbero rappresentato l'Italia alle internazionali di quell'anno.

Ho quindi partecipato a due stage a Volterra, dove professori universitari ci hanno insegnato in pochi giorni piú di quello che mi sarebbe stato insegnato al corso di algoritmi del primo anno di universitá.

Al termine dei due stage sono stato scelto, a mio parere fortunosamente, come riserva.

2010

Il secondo anno delle olimpiadi é iniziato con la gara nazionale di Verona, dove fra un centinaio di studenti mi sono classificato quinto. Questo mi é valso il premio della Banca d'Italia: una borsa di studio per uno stage di due settimane nella sede dell'IBM di Hursley.

A seguito di 4 stage di selezione a Verbania e Volterra, sono stato scelto anche nel 2010, a mio parere sfortunosamente, come riserva per le internazionali in Canada.

Universitá

Nonostante la mia media possa far pensare altrimenti, non sono molto soddisfatto dei miei tre anni di universitá: se togliamo gli 8 esami di matematica e fisica che mi sarei volentieri risparmiato, il paio di esami troppo semplici per essere utili (architettura, programmazione), i 4 esami (algoritmi, reti, basi di dati, paradigmi) con professori che non sanno (o non hanno nulla da) insegnare, nel fiume di mediocritá che resta fuori gli unici insegnamenti di cui sono veramente soddisfatto sono solo sistemi operativi di Davoli, tecnologie web di Vitali, informatica teorica di Asperti e sicurezza di Babaoglu.

A mio parere é un po' pochino. Ho deciso di non frequentare la magistrale.

written by Matteo Nardi